“Indivisibili” rivelazione della Mostra di Venezia aspettando Toronto e Londra

“Indivisibili”, il nuovo film di Edoardo De Angelis conquista Venezia. La pellicola proiettata in anteprima alle Giornate degli autori è stata definita come il miglior prodotto della Mostra  e non a caso se lo sono già prenotata i grandi Festival di Toronto e di Londra. Girato a Castelvolturno vanta un cast interamente campano partendo dalle protagoniste Viola e Dasy interpretate dalle sorelle Angela e Marianna Fontana. È la storia di due gemelle siamesi attaccate per il bacino che con la loro attività di cantanti neomelodiche danno da vivere alla famiglia, la sorpresa arriva quando un giorno scoprono che possono dividersi.  Il contorno è coerente, perché le gemelle sono gestite e sfruttate dal padre-padrone come fenomeni da baraccone, mostruosità da palpeggiare laddove i due corpi diventano uno. Sono le dive strapaesane di comunioni e scalcagnati compleanni. Sono schiave, ma la proposta di un chirurgo che potrebbe separarle accende il miraggio della libertà, di poter finalmente bere senza che l’altra si ubriachi o di ingozzarsi senza una doppia indigestione. Di poter fare l’amore. Di diventare “normali”. Naturalmente perdendo l’unicità che procura quattrini. “Indivisibili” è un film che sa fare del degrado ambientale e della sottocultura un valore assoluto. La colonna sonora, firmata da Enzo Avitabile, è addirittura trascinante. Ma la vera sorpresa sono le esordienti Angela e Marianna Fontana, siamesi, naturalmente, solo nella finzione. Sono espressive, emozionanti, perfette, hanno il volto delle Madonnine di gesso dei quadrivi del Sud.- E’ un film sulla crescita. Per crescere bisogna farsi del male, tagliarsi un pezzo, abbandonare una parte di sé vi aspetto al cinema dal 29 settembre- commenta De Angelis .  Nel cast anche Antonia Truppo, Massimiliano Rossi, Marco Mario De Notaris, Gaetano Bruno, Peppe Servillo e Gianfranco Gallo.

 

Comments are closed.