Agropoli. Al via “Natale delle Meraviglie”

Agropoli, dal 7 dicembre. Mercatini, presepi, casa di Babbo Natale e concerto di Anna Tatangelo

Post date:

Author:

Category:

- Pubblicità -

Al via il “Natale delle Meraviglie” ad Agropoli, evento reso possibile grazie al Poc 2014-2020 – linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura” – Regione Campania. Cuore della manifestazione che vedrà svolgersi numerosi eventi nel corso delle feste natalizie, è il castello angioino aragonese, trasformato nel “Castello Incantato”, sede della Casa di Babbo Natale più grande d’Italia ed inaugurato domenica 1 dicembre nella cittadina cilentana, alla presenza dei vertici dell’amministrazione comunale.

- Pubblicità -

E’ qui che infatti Santa Claus dimorerà fino all’Epifania, lunedì 6 gennaio 2020 ed è sempre al “Castello  Incantato” che le famiglie ed i bambini potranno trascorrere le festività entrando in un luogo magico, divertendosi nelle numerose “stanze animate” che l’associazione culturale Ercula ha organizzato. Nella Sala dei Francesi è stata allestita una vera e propria “Stanza dei Racconti”, dove bambini ma anche gli adulti potranno scrivere gratuitamente la loro letterina a Babbo Natale. Le Sale Nuove del Castello ospitano invece una mostra su Santa Claus, fatta di fotografie e dipinti.  Lungo il Camminamento si può visitare l’esposizione di presepi natalizi con la scena della natività stilizzata in ferro. Il “Polo Nord” è la stanza dove vengono accolti i bambini, in cui gli Elfi ballerini raccontano la storia del Natale. La stanza, illuminata da luci multicolori, ha una scenografia che richiama gli ambienti e paesaggi del polo nord, e i bimbi si muoveranno tra orsi e igloo, ghiacciai e neve.  

L’”Ufficio Postale” è la stanza principale della casa, dove i bambini possono ammirare le tantissime letterine di Natale e imbucare la loro lettera a Babbo Natale. Nella stanza c’è una vera e propria cassetta delle lettere, le librerie e la cartina dei viaggi di Babbo Natale. Ne “La Fabbrica dei Giocattoli” è presente un tapis roulant con scatole di giocattoli che rappresenta la vera e propria fabbrica di giocattoli, che ospita anche un albero di Natale. La “Casa di Santa Claus” è il centro pulsante del castello, dove i bambini incontrano e parlano con Babbo Natale che, seduto sul trono, vicino al camino, è circondato da oggetti vintage come nelle migliori favole natalizie.

L’ultima stanza è la “Stanza Ricordo”, in cui i bambini possono ritirare il loro ricordo. “E’ iniziato ufficialmente il Natale delle Meraviglie – ha affermato il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola – con il taglio del nastro che ha dato il via al Castello incantato e ad una splendida mostra di presepi. Il prossimo 7 dicembre accenderemo le luminarie e nel nostro borgo antico e nel centro cittadino ci saranno tantissimi eventi dedicati al Natale, per regalare la giusta atmosfera a coloro che verranno a trovarci. Mercatini di Natale, percorsi enogastronomici e numerosi altri eventi che culmineranno il 1 gennaio 2020 con il concerto di Anna Tatangelo, in Piazza Vittorio Veneto.

Non resta che invitare tutti a venire a trovarci”. Aperture del Castello Incantato: dall’1 al 7 dicembre e dal 9 al 31 dicembre l’accesso è dalle 17,00 alle 20,00. Il giorno 8, festa dell’Immacolata, e poi dal 13 al 15 dicembre e il giorno 20 dicembre l’accesso è dalle 17,00 alle 22,00. Dal 21 al 30 dicembre accesso dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 17,00 alle 22,00. Dal primo al 3 gennaio accesso dalle 17,00 alle 20,00 e dal 4 al 6 gennaio accesso dalle 17,00 alle 22,00.Ticket d’ingresso alla “Casa di Babbo Natale” € 3,00.

- Pubblicità -

SOCIAL

4,077FansLike
406FollowersFollow

INSTAGRAM

“Figlio velato” di Jago in esposizione a Napoli

L'artista Jago ha annunciato che la sua opera, "Il Figlio velato", sarà esposta a Napoli, per sempre,...

Summonte: al via “Natale nel borgo incantato”

OLYMPUS DIGITAL CAMERA Prenderà il via il prossimo 19 dicembre l’anteprima del Festival Internazionale di Musica Etnica Sentieri...

I reperti del Parco di Ercolano alla mostra “Thalassa” al Mann

L’antica Ercolano, distrutta dall’eruzione vesuviana del 79 d.C., era sicuramente una città sul e di mare, lo dimostrano l’esplorazione archeologica...