Astradoc: “Il cinema come preghiera” con il regista Tarkovskij

Napoli, cinema Astra, 28 febbraio 2020 -ore 20.30

Post date:

Author:

Category:

- Pubblicità -

Venerdì 28 febbraio 2020 alle ore 20.30 al Cinema Academy Astra, per la rassegna “AstraDoc – Viaggio nel Cinema del Reale”, appuntamento da non perdere in prima visione assoluta ed esclusiva a Napoli,arriva infatti il film Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghiera di Andrej A. Tarkovskij (Italia, Russia, Svezia 2019 – 97’), presentato in prima mondiale alla 76° Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia nella sezione “Venezia Classici” e allIDFA International Documentary Film Festival di Amsterdam, il più importante evento mondiale legato al cinema documentario.

- Pubblicità -

Per l’occasione in sala saranno presenti il regista Andrej A. Tarkovskji, figlio del maestroe Giulio Sangiorgio, Direttore di FilmTv e critico cinematografico.

La vita e le opere del geniale regista Tarkovskij raccontate dal figlio, con foto e video d’epoca, registrazioni audio inedite e riprese effettuate sui luoghi vissuti in Russia, Svezia e Italia. Andrej Tarkovskij, regista geniale, i cui film sono considerati capolavori del cinema mondiale, ha lasciato otto pellicole e il desiderio sempre più crescente di comprendere la sua l’opera. Il film, firmato dal figlio, racconta la vita e il lavoro di Tarkovskij lasciando la parola al regista stesso che condivide i suoi ricordi, il suo sguardo sull’arte, le riflessioni sul destino dell’artista e sul senso dell’esistenza umana. Con rarissime registrazioni audio e inediti di poesie di Arsenij Tarkovskij, uno dei più grandi poeti russi del Novecento e padre del regista, che con la sua opera ha influenzato profondamente il cinema del figlio. Le immagini del film sono costituite da frammenti tratti dai film originali, materiali foto e video d’epoca e riprese effettuate sui luoghi della vita e deiset di Tarkovskij in Russia, in Svezia e in Italia, sua patria adottiva.

NOTE DI REGIA

“Sono stati molti e originali i tentativi di spiegare il “fenomeno Tarkovskij” nell’arte contemporanea. Ma cosa ne pensava Tarkovskij stesso? Quali sono stati i principi che l’hanno guidato nel creare i suoi capolavori? Da dove veniva la sua ispirazione? Che cosa stava vivendo e cosa voleva comunicare alle persone che vedevano i suoi film? Sarebbe possibile, più di trent’anni dopo la sua morte, sentire di nuovo la voce del regista che parla della sua vita, del suo lavoro, della sua vocazione? Questi sono stati gli obiettivi che mi sono posto realizzando il film, per portare gli spettatori alle origini del pensiero del regista e per condividere l’emozione di incontrare di nuovo il grande artista, uomo e mentore che è stato mio padre. Ho iniziato questo progetto molti anni fa. All’inizio dovevo fare un documentario più tradizionale, ma l’idea era di incorporare i suoi diari, e dopo aver esaminato il suo archivio, ma anche dopo aver letto tutti i libri e gli articoli di critica sul suo lavoro, alcuni buoni altri meno, ho pensato: “Perché non mostro ciò che voleva dire?”. È il motivo per cui ho scelto questo format, utilizzando centinaia di ore di sue registrazioni. La sfida maggiore poi è stata tirarne fuori una storia, ma l’idea principale era questa: farlo parlare”

BIOGRAFIA REGISTA

Andrej A. Tarkovskij nasce a Mosca nel 1970. Figlio di Andrej Tarkovskij, dedica la vita e l’attività professionale alla conservazione e alla promozione dell’opera del padre. Vive tra Firenze, Parigi e Mosca. Presidente dell’Istituto Internazionale Andrej Tarkovskij, è regista documentarista. Esordisce nel 1996 con il documentario tv “Andrej Tarkovskij. Il ricordo”, realizza inoltre docu-ritratti su artisti e cura la regia di spettacoli musicali. Collabora con le televisioni russa e italiana e con l’etichetta tedesca ECM. Nel 2006, con “Bastignano”, vince il primo premio al Festival del cortometraggio di Sabaudia. Organizza mostre fotografiche e retrospettive in tutto il mondo.

- Pubblicità -

SOCIAL

4,282FansLike
412FollowersFollow

INSTAGRAM

Pompei partecipa a “M’illumino di meno”

Il sito archeologico di Pompei partecipa, per il terzo anno, alla campagna “M’illumino di Meno” di sensibilizzazione e...

Best Actor Award di New York, Paco De Rosa vince il premio come miglior attore drammatico

Paco De Rosa vince il premio come miglior attore drammatico al Best Actor Award, grazie alla sua interpretazione nel...

In uscita “Lo spazio tra le cose”, il nuovo romanzo di Antonio Benforte

Cosa succede in una giovane coppia quando si trova ad affrontare un trasloco verso una casa più...